Borsa elettrica: prezzi acquisto energia novembe 2011



Cosi come avviene per i mercati finanziari anche l’energia elettrica è soggetta ad un andamento mutevole, nel tempo, dei prezzi necessari all’acquisto di una prefissata quantità. Si tratta di un mercato in continua evoluzione che, giorno dopo giorno, mostra cambiamenti via via sempre diversi dovuti ai differenti fattori esterni che lo influenzano. La Borsa dell’energia Elettrica è stata voluta dall’Unione Europea ed è attiva in Italia già dal 2004.
 Settimana dopo settimana è quindi possibile valutare l’andamento dei prezzi legati all’acquisizione di energia elettrica. Nell’ultima settimana, quella conclusa il 27 di novembre, i prezzi sono scesi  di un valore pari a 1,17 euro/MWh che portano quindi il prezzo totale a 78,98 euro/MWh con un calo pari a -1.5% rispetto al valore della settimana precedente.
Questa decrescita è l’ultima tappa di un trend delle ultime settimane che ha visto calare il prezzo che, ad esempio, su base mensile è sceso, considerando un confronto tra i prezzi di settembre ed ottobre, del 3.3%. C’è però da considerare che questa decrescita risulta essere quasi fisiologica se si valuta l’intero anno in corso. Nel 2011 infatti il prezzo totale è aumentato, mese dopo mese, di circa il 20%. Questo calo di questi ultimi due mesi rappresenta quindi un valore abbastanza prevedibile. Bisognerà però attendere le prossime settimane per valutare al meglio il reale andamento sul lungo periodo dei prezzi della borsa elettrica.