Fotovoltaico Nuove Tecnologie: dopo l’albero arriva la foglia





In queste pagine vi avevamo dato notizia dei premi ricevuti dal progetto serbo dell’albero fotovoltaico cui fa seguito, almeno sui media, l’idea australiana della foglia fotovoltaica che fa ombra, la “Veil Solar Shade”. Come tutti sanno il più efficiente captatore di energia solare esistente in natura è la foglia la cui forma e dimensioni si adattano all’ambiente dove l’albero vive per trarre la maggiore energia possibile dai raggi solari garantendo nello stesso tempo ombreggiamento alle radici e al fusto, la raccolta dell’acqua piovana e l’accumulo di riserve di energia.

“Veil Solar Shade” è un generatore di energia fotovoltaica sviluppato per essere installato nelle scuole australiane creando zone di riposo dove poter, magari, alimentare il notebook o ricaricare il cellulare. Alto circa tre metri, con il fusto sinuoso, ricorda vagamente una foglia la cui pagina superiore è composta di pannelli fotovoltaici. Ma il suo scopo non si ferma a quello di creare una zona di relax dove caricare il cellulare poiché un sistema di controllo con un’interfaccia semplice e intuitiva consente di capire come funziona un sistema fotovoltaico e come trarne i maggiori benefici. Anche un bambino potrà regolare la forma e la dimensione della foglia in modo da avere la massima produzione, guidato da una serie di led disposti sul fusto che si accendono di colore rosso se le celle non sono correttamente esposte e diventano veri a mano a mano che l’orientamento corretto aumenta la produzione di elettricità. Inoltre orientando la foglia è possibile, ovviamente, modificare le dimensioni del cono d’ombra proiettato al suolo. Una nuova applicazione, utile e educativa, che speriamo di vedere presto anche nelle nostre città.