Scozia: una centrale energetica marina per alimentare una città



Dal punto di vista energetico la Scozia può vantare uno dei piano di sviluppo più avanzati del mondo nell’ambito delle energie rinnovabili, con il quale entro il prossimo decennio conta di liberarsi in misura molto consistente del suo fabbisogno di combustibili fossili. Utilizzando tutti i mezzi disponibili per rispettare questo impegno.

L’ultima notizia che arriva, in “questo senso” è quella che da l’annuncio di un piano per la costruzione di una centrale di turbine di marea che per la prima volta al mondo sarà di proprietà della comunità dove verrà realizzata. Dal punto di vista tecnico si tratta di turbine eoliche tripale del tutto simili a quelle che vengono montate a terra, ma in grado di sfruttare le correnti d’aria generate dalle maree e dal moto ondoso.

A godere di questo nuovo impianto sarà il piccolo centro di North Yell che in tal modo, oltre a provvedere pressochè interamente al proprio fabbisogno energetico potrà anche godere del vantaggio derivante dalla creazione di 120 nuovi posti di lavoro. La Scozia si pone dunque all’avanguardia anche nella “socializzazione” delle politiche energetiche.